Un lavoro molto complesso di ricostruzione dell’areola e del capezzolo su un seno sottoposto a operazione chirurgica.
Le foto mostrano sia la situazione iniziale che dopo la seconda seduta di tatuaggio paramedicale.

La paziente era reduce da due carcinomi e oltre alla mancanza quasi totale del capezzolo destro sono presenti delle vistose cicatrici. La rimozione di uno dei due carcinomi ha richiesto un intervento di ricostruzione chirurgica con trapianto di pelle e di muscolo gran dorsale.

Ricostruzione dell'areola mammaria e del capezzolo

Ricostruzione dell’areola mammaria con la dermopigmentazione. CLICCA PER INGRANDIRE

Il miglioramento estetico è evidente, anche se nelle zone intorno alle areole sono visibili ancora molte teleangectasie (ingrossamenti dei vasi sanguigni dovute alla radioterapia), mentre tutto il tessuto epiteliale è duramente provato dalla radioterapia.

Sarà necessaria una ulteriore seduta per migliorare il lavoro di copertura delle cicatrici.

Per valutare la difficoltà del lavoro bisogna considerare che la parte di tessuto trapiantata ha una circolazione sanguigna limitata, da qui il colore più chiaro.

Nel seno destro ho riprodotto i rilievi presenti nelle areole del seno sinistro con un effetto tridimensionale, per fare in modo che i due seni tornino ad assomigliarsi il più possibile.

Foto della situazione iniziale e dopo la seconda seduta