La metafora della punta dell’iceberg illustra due realtà.
Riguarda anche te. Riguarda ogni esperienza di crescita.

L’iceberg rappresenta una condizione universale, adattabile a ognuno di noi: io l’ho fatta mia rivedendoci il mio percorso professionale.

Tu potrai vederci la parabola della tua vita, sovrapponendola alla tua personale esperienza.

La metafora dell'iceberg applicata al trucco permanente

LA PARTE EMERSA DELL’ICEBERG

Emerge per un 10% della sua mole e poggia su una massa ben più grande ma invisibile, nascosta sotto il pelo dell’acqua.

LA PARTE SOMMERSA DELL’ICEBERG

E’ una massa enorme che rappresenta la nostra faticosa quotidianità.

E’ fatta di rischio, emozione, fallimento, forza di volontà, autocritica, duro lavoro, notti insonni, soddisfazioni, critiche e sacrifici.

QUALE È L’INSEGNAMENTO?

Imparare a leggere le situazioni in maniera più profonda.

Non fermarci alle apparenze, non dare per scontato niente, non affrettarci a giudicare senza avere conosciuto a fondo qualcosa o qualcuno.

E, soprattutto: ci insegna a NON MOLLARE MAI.

Dal fondo di sacrifici e duro lavoro si sale, emergendo sul pelo dell’acqua prima e scalando la vetta poi, senza rinunciare a metà del percorso, raggiungendo il nostro scopo: TOCCARE FINALMENTE LA VETTA E REALIZZARE I NOSTRI DESIDERI.

Sonia Pignataro