Un argomento che mi sta molto a cuore, al quale dedicherò prossimamente anche una diretta con domande e risposte è quello della difficoltà di esecuzione del tatuaggio dell’eyeliner con il trucco permanente.
 
Questo tipo di trattamento è spesso delicatissimo e richiede grande esperienza e una perfetta esecuzione, soprattutto se la cliente non è più giovanissima e presenta una pelle piuttosto sottile.
 
La complessità di lavorare su un tessuto estremamente sottile (e che con gli anni si assottiglia sempre di più) è quella di evitare che il pigmento vada a migrare sui vasi sanguigni o fuori dal progetto.
 
La zona della palpebra infatti, essendo “viva” e ricca di vasi e capillari presenta la difficoltà della migrazione del colore, che spostandosi nei mesi successivi al tatuaggio va a finire al di fuori del disegno realizzato in fase di progettazione.
 
I risultati errati sono quelli osservabili nella immagine qui sopra.
 
Altra precisazione, per rispondere a una persona che qualche giorno fa mi ha fatto notare che – tutto sommato – la zona dell’occhio è estremamente piccola e che il costo di questo lavoro dovrebbe essere rapportato anche alla ridotta dimensione della superficie da trattare:
 
NIENTE DI PIU’ SBAGLIATO.
 
Il tatuaggio visagistico, al contrario di quello artistico, viene eseguito dopo un accurato studio del volto, della tipologia della pelle e delle sue cromie.
 
E’ un lavoro che deve accordarsi perfettamente con una bellezza originale e unica, seguendo le linee armoniche di ogni volto.
 
Alle clienti e a tutte le persone che vogliono sottoporsi a questo tipo di trattamento raccomando vivamente di scegliere un operatore di comprovata esperienza e abilità.
 
Per info e appuntamenti: 📞 3392693180 (WhatsApp)
⭐ Studio in Via Flaminia Vecchia 838 a Roma
(zona Collina Fleming / Via di Tor di Quinto)
 
Intrigo Italia
 
#permanentmakeup #pmu #eyeliner